My music...

Hello... translate my page...

mercoledì, aprile 30, 2008


Ed adesso prepariamoci per la mattinata .....

martedì, aprile 29, 2008

To my uncle Louis.......


Cinque minuti e un jet partirà,
portandoti via da me.
Quattro minuti per noi,
poi anche tu partirai.
Io non so che darei per parlarti,
ma tu non mi ascolti già,
più niente ormai può fermarti !
Tre minuti per noi,
quanto dolore mi dai.
Io non so che farei per baciarti,
ma tu già non sei più mio,
tu sei già via lontano...
Aspetta, aspetta, ma dove vai ?
Solo due minuti e un jet partirà,
portandoti via da me.
Solo un minuto tra noi,
guarda che addio mi dai.
Chiamano un nome,
sei tu,
va',
non voltarti mai più.
Quanto cielo fra noi,
è la fine anche se mi hai giurato che ritornerai da me...
Bugie,
bugie,
non tornerai !
Bugie,
bugie,
non ritornerai !


"Bisogna avere ancora un caos dentro di sè per partorire una stella danzante".
Friedrich Wilhelm Nietzsche

lunedì, aprile 28, 2008


Ore 23:00....calma piatta....


Welcome to my house !!

E' arrivata l'ora di lavorare...


Si inizia una nuova giornata !

Uffi, ho ancora tante cose da fare in casa...che non sò da dove iniziare !

Bagno ?

Salotto ?

Camera ?

I piatti di ieri sera ?

O forse i panni da stirare....

O piuttosto la tromba delle scale ?

O forse le piante del mio terrazzo ?

O forse portare il cane a fare la tolettatura ?

Magari inzio dal pulire le macchine...

O forse mi conviene rimettermi a letto a dormire !?!..............

domenica, aprile 27, 2008


E' ora di andare a dormire....non oso pensare al lavoro che mi aspetta domani !

sabato, aprile 26, 2008


...Bhe, questa sono io....primi passi con la web-cam...
la foto non è venuta un gran chè....
Non sembro neanche io !!

Una fiaba dimenticata...



Ecco la fiaba più breve e più bella che avete mai letto.




C'era una volta una ragazza che domandò ad un ragazzo se voleva sposarsi con lei.
Il ragazzo le rispose : " NO ! "
Da quel giorno, la ragazza visse felice per sempre, senza lavare, né cucinare, né stirare per nessuno, uscendo con le sue amiche e facendo l'amore con chi voleva, lavorando e spendendo i suoi soldi come voleva.

** FINE **

" Il problema è che fin da quando eravamo piccoline, nessuno ci ha mai raccontato questa fiaba. 
Invece ci hanno fottuto ben bene con questo cazzo di principe azzurro !!! "

:-)))

Il buongiorno, si vede dal mattino.....o no ?

venerdì, aprile 25, 2008




Se...


Se si potesse ridurre la popolazione dei mondo intero, in un villaggio di 100 persone mantenendo le proporzioni di tutti i popoli esistenti al mondo, tale villaggio sarebbe così composto:
- 57 Asiatici, 21 Europei, 14 Americani (Nord Centro e Sud America), 8 Africani.

- 52 sarebbero donne e 48 uomini.

- 30 sarebbero bianchi e 70 no.

- 30 sarebbero cristiani e 70 no.

- 89 sarebbero eterosessuali e 11 sarebbero omosessuali.

- 6 persone possederebbero il 59% della ricchezza dei mondo intero e sarebbero tutti statunitensi.

- 80 vivrebbero in case senza abitabilità, 70 sarebbero analfabeti.

- 50 soffrirebbero di malnutrizione, 1 starebbe per morire, 1 starebbe per nascere, 1 possederebbe un computer, 1 (sì, solo 1) sarebbe laureato.

Se si considera il mondo da questa prospettiva, il bisogno di accettazione, comprensione, ed educazione, diventa chiaramente apparente prendere in considerazione anche questo:
- Se vi siete svegliati questa mattina con più salute che malattia, siete più fortunati del milione di persone che non vedranno la prossima settimana.
- Se non avete mai provato il pericolo di una battaglia, la solitudine la prigionìa, l'agonia della tortura, i morsi della fame, siete più avanti di 500 milioni di abitanti di questo mondo.
- Se potete andare in chiesa senza la paura di essere minacciati, arrestati, torturati o uccisi, siete più fortunati di 3 miliardi di persone di questo mondo.
- Se avete cibo nel frigorifero, vestiti addosso, un tetto sopra la testa e un posto per dormire, siete più ricchi dei 75% degli abitanti dei mondo.
- Se avete soldi in banca, nel vostro portafoglio e degli spiccioli da qualche parte in una ciotola, siete fra l'8% delle persone più benestanti al mondo.
- Se i vostri genitori sono ancora vivi ed ancora sposati, siete delle persone veramente rare, anche negli Stati Uniti e nel Canada.
- Se potete leggere questo messaggio, avete appena ricevuto una doppia benedizione, perché qualcuno ha pensato a Voi e perché non siete fra i due miliardi di persone che non sanno leggere.


Qualcuno una volta ha detto:
Lavora come se non avessi bisogno dei soldi,
ama come se nessuno ti abbia mai fatto soffrire,
balla come se nessuno ti stesse guardando,
canta come se nessuno ti stesse sentendo,
vivi come se il Paradiso fosse sulla Terra.

Marea...



Seduta sul mio scoglio

a pochi passi dalla spiaggia,

la brezza fra i capelli,

respirando umida salsedine,

seguo le onde che una dopo l’altra,

in un ritmo costante quasi di musica arcana,

vengono a lambire il sasso,

inondandolo di candida schiuma,

per poi ritirarsi a riprender la rincorsa.

Cullata da quel suono cadenzato,

incurante degli spruzzi sul viso,

penso a quanti occhi prima dei miei

si sono posati....

giovedì, aprile 24, 2008



...la testa tra le nuvole...

Cavalca l'onda !!




Il multiscafo è come il “dash”, una volta che lo provi non lo cambi più con nessuno !!

Le regine dei mari tropicali sono i catamarani, più diffusi, ed i trimarani, che si distinguono per l'enorme superficie calpestabile, l'ampia metratura ed un gran numero di cabine, spesso simmetriche.
I catamarani sono ideali per le famiglie con bambini che possono godere in sicurezza di ampi spazi interni, dai 100 ai 180 mq e comunque indicati per i gruppi numerosi che preferiscono la comodità e la stabilità, anche in condizioni di mare mosso.
Soffrono i venti leggeri e il mare corto, ma danno il meglio di se a motore e planano agevolmente con vento largo tipico degli oceani.
Il basso pescaggio consente poi di ancorare quasi a riva ed è utilissimo per approcciare la barriera corallina.
Anche in questo caso ci sono modelli più spiccatamente da crociera e scafi con più decise doti velocistiche, più rari.
Comunque non sono barche sempre facili da timonare e per le prime volte conviene noleggiare con skipper.
I modelli più diffusi e apprezzati di multiscafi sono Nautitech, Lagoon e Catana, 38-40 piedi con 4 cabine per 8/10 posti, ma sul mercato si può trovare anche un catamarano di 25 metri, come il Nautitech 82', adatto per la sistemazione per grandi gruppi.
Dispone infatti di 8 cabine matrimoniali con bagno per gli ospiti più sistemazione per 4 persone d'equipaggio.
Dimenticavo, la ragazza sul catamarano, non sono io !!

mercoledì, aprile 23, 2008

martedì, aprile 22, 2008

to my uncle Louis



Se tu mi rivenissi incontro vivo
con la mano tesa

ancora potrei di nuovo in uno slancio d'oblio,

stringere una mano.

Ma di te,

di te più non mi circondano che sogni,

barlumi
i fuochi senza fuoco
del passato.

La memoria non svolge che le immagini

e a me stessa

io stessa non sono già più

che l'annientante nulla del pensiero.

domenica, aprile 20, 2008











" Forse " un sogno che " si " tramuterà in realtà !!!




sabato, aprile 19, 2008



Fuga di giovinezza


La stanca estate china il capo specchia nell' acqua il suo biondo volto.

Erro stanco e impolverato nell' ombra del viale.

Tra i pioppi soffia una leggera brezza.

Il cielo alle mie spalle e' rosso di fronte l' ansia della sera - e il tramonto - e la morte.

E vado stanco e impolverato e dietro a me resta esitante la giovinezza, china il capo e non vuole più seguire la strada con me.


Herman Hesse

venerdì, aprile 18, 2008

giovedì, aprile 17, 2008

Se tu 6 il mago, chi è l'uomo dietro la tenda ?
















Che fine a fatto la mia fantasia ?

E' rimasta schiacciata dal lavoro ?

Forse è finita in un bordello,

prostituta per un compenso iniquo ?

O si è sacrificata in nome del profitto ?

Io cerco...ma se chi cerca trova

ed io non la trovo...può voler dire

che nella distrazione l'ho perduta.-

L'ho persa ancora, è vero...

ma se l'ho persa vuol dire che l'avevo.-

La fantasia è un pacco assicurato

che non si può smarrire,

perchè torna al mittente.-

Così...chi cerca infine trova...

ed io la cerco ovunque e ancora;

vedrai che tornerò a giocare con il pensiero,

rotolando sui prati delle mente.-


Oggi mi sento proprio bene ed assorta nei miei mille pensieri !

mercoledì, aprile 16, 2008














Falsi piani ....

martedì, aprile 15, 2008

LE CINQUE RISOLUZIONI PER LA PADANIA

Domenica 2 marzo sono state presentate le seguenti cinque risoluzioni che rappresentano le priorità della Lega Nord in vista delle elezioni del 13 e 14 aprile.

Le risoluzioni sono state votate e approvate all’unanimità dal Parlamento del Nord :



Federalismo
Stato federale articolato in tre macroregioni rappresentate da un Senato federale. Le macroregioni avranno sovranità in termini di potere legislativo, amministrativo e giudiziario [
Risoluzione federalismo istituzionale]

Fisco
Le regioni padane devono avere a disposizione il 90% del gettito fiscale del proprio territorio. La riscossione delle imposte spetta alle Regioni e non più alla Tesoreria unica[
Risoluzione federalismo fiscale]

Immigrazione
Più potere ai sindaci nel contrasto all'immigrazione selvaggia e clandestina, più rigore nei requisiti d'ingresso. Moratoria nella costruzione di nuove moschee [
Risoluzione immigrazione]

Sicurezza e legalità
Equiparare la polizia locale alla polizia di Stato e ai carabinieri. Potere d'espulsione dei clandestini ai sindaci. Gli stranieri devono dimostrare di avere un lavoro e un reddito minimo [
Risoluzione sicurezza]

Infrastrutture
Far volare Malpensa e la Padania attraverso Tav, Pedemontana, gli assi stradali e ferroviari del Sempione, Gottardo e Brennero, regionalizzare le autostrade e potenziare il trasporto fluviale
[Risoluzione infrastrutture]

lunedì, aprile 14, 2008

Pappapapapapa......:-)))))))


Silvio ! Silvio ! Silvio ! Silvio !!!!!!
Evvaiiiiii !!!!!

sabato, aprile 12, 2008

Questo pomeriggio ci vuole proprio un caffè !!!

venerdì, aprile 11, 2008

2003


Per la verità, io non ti amo coi miei occhi,
perché essi vedono in te un mucchio di difetti;
ma è il mio cuore che ama quel che loro disprezzano e,
apparenze a parte,
nè gode alla follia.
Né i miei orecchi delizia il timbro della tua voce,
né la mia sensibilità è incline a vili toccamenti,
né il mio gusto e l'olfatto bramano l'invito al banchetto dei sensi con te soltanto.
Ma né i miei cinque spiriti,
né i miei cinque sensi possono dissuadere questo mio sciocco cuore dal tuo servizio,
avendo ormai perso ogni sembianza umana,
ridotto a schiavo e misero vassallo del tuo superbo cuore.
Solo in questo io considero la mia peste un bene:
che chi mi fa peccare,
m'infligge pure la penitenza.


William Shakespeare

giovedì, aprile 10, 2008


« Ho subito un danno.
Le persone danneggiate sono pericolose.
Sanno di poter sopravvivere... È la sopravvivenza che le rende tali... perché non hanno pietà. Sanno che gli altri possono sopravvivere, come loro »

(Anna Barton/Juliette Binoche)

mercoledì, aprile 09, 2008

La morte non è niente !


Immaginandomi una lettera virtuale di mio padre...


La morte non è niente.

Sono soltanto nascosto nella stanza accanto.

Io sono sempre io, e tu sei sempre tu.

Ciò che eravamo prima uno per l’altro, lo siamo ancora.

Chiamami col mio vecchio nome, che ti è familiare.

Parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato.

Non cambiare il tono di voce.

Non assumere un’aria forzata di solennità o di tristezza.

Ridi come facevi sempre ai piccoli scherzi che tanto ci piacevano quando eravamo insieme.

Gioca, ridi, pensami e prega per me.

Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima,

pronunciato senza enfasi, senza traccia di tristezza.

La mia vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto.

È la stessa di prima.

C’è una continuità che non si spezza.

Perchè dovrei essere fuori dalla tua mente ?

Solo perchè sono fuori dalla tua vista ?

Ti sto aspettando, solo per un attimo, in un posto qui vicino, proprio dietro l’angolo.

Va tutto bene.

Qualcosa di luminoso...


La stupidità deriva dall'avere una risposta per ogni cosa.
La saggezza deriva dall'avere una domanda per ogni cosa.


-Milan Kundera-

martedì, aprile 08, 2008


Vorrei incontrare un sogno dove il mondo è chiaro e le parole son dette...
Vorrei trovare un sogno dove noi siamo il sole e il sole è il nostro specchio...
Vorrei abbracciare un sogno dove tu sei la musica ed io il tuo spartito....

lunedì, aprile 07, 2008


.......................

domenica, aprile 06, 2008

Betancourt, medico delle Farc conferma : è grave !


BOGOTA' -

Ingrid Betancourt è affetta da malaria e soffre di una infiammazione al fegato e di malnutrizione: è la diagnosi tracciata da un medico membro delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc), che tengono in ostaggio la donna da oltre sei anni, e che due settimane fa è stato arrestato.

Lo ha rivelato la televisione colombiana in quella che potrebbe essere la prima conferma delle voci sullo stato di salute dell'ostaggio franco-colombiano e sul suo preoccupante deterioramento. Helver Uriel Rodriquez, il guerrigliero arrestato dalle autorità colombiane, avrebbe visitato la Betancourt in data non precisata, stilando però una precisa descrizione di quanto riscontrato in un documento rinvenuto dalle autorità.

Secondo la diagnosi del medico della Farc, Ingrid Betancourt soffrirebbe di dolori acuti alle costole a livello del fegato, di una infiammazione al fegato (sintomi probabilmente dovuti all'epatite), di gastrite cronica, di un'infiammazione all'esofago, di dolori allo stomaco, di due tipi di malaria e di irritazione al colon.

Il tempo non esiste, è solo una dimensione dell'anima.



Il passato non esiste in quanto non è più, il futuro non esiste in quanto deve ancora essere, e il presente è solo un istante inesistente di separazione tra passato e futuro.

sabato, aprile 05, 2008



Ore 23:30 finito di cenare proprio adesso....giornata passata a " continuare " a pulire e a sistemare la casa...uffi, ho ancora molto da fare e stasera sono veramente stanca...
Mi piacerebbe poter continuare a " viaggiare " in web ma gli occhi proprio non ne vogliono sapere di restare aperti, e quindi passo e chiudo.-
Buona notte a tutti quelli che passano e che non riescono a dormire.-

Il rumoroso silenzio che riempie il vuoto dell'anima...
nell'attesa un uomo incontrò un ricordo, dietro a questo una strada vuota e alla fine della strada una casa...
ancora non costruita...
E in essa una donna addormentata, incontra un uomo, dietro ad un sogno...

...ed adesso facciamo colazione !
Boujour monde !!!

venerdì, aprile 04, 2008


Un giorno, il cavallo di un contadino cadde in un pozzo.
Non riportò alcuna ferita, ma non poteva uscire di lì da solo.
Per molte ore l’animale nitrì, disperato, mentre il contadino pensava a cosa avrebbe potuto fare.
Alla fine, il padrone, pensando che il cavallo era già molto vecchio e non serviva più a niente e anche il pozzo oramai era asciutto e aveva bisogno di essere chiuso in qualche maniera, prese una decisione crudele.
Non valeva la pena sprecare energie per tirar fuori il cavallo dal pozzo, perciò chiamò i suoi vicini affinché lo aiutassero a interrare il cavallo.
Ciascuno prese una pala e cominciò a gettare della terra dentro il pozzo.
Il cavallo non tardò a rendersi conto di quel che stavano facendo e pianse disperatamente.
Con sorpresa di tutti, tuttavia, dopo che ebbero spalato molta terra, il cavallo si calmò.
Il contadino guardò in fondo al pozzo e con stupore vide che ad ogni palata di terra che gli cadeva sulla schiena, il cavallo la scuoteva, salendo quindi sopra la stessa terra che cadeva ai suoi piedi.
Così, in poco tempo, il cavallo riuscì a raggiungere la bocca del pozzo, scavalcarne il bordo e uscire da lì trottando felice.


Morale della favola :


La vita ci getta addosso molta terra, di tutti i tipi, soprattutto se siamo già dentro un pozzo.
Il segreto per uscirne è scrollarsi la terra di dosso e salirci sopra; ognuno dei nostri problemi è un gradino che ci conduce alla cima.
Possiamo uscire dai buchi più profondi se non ci daremo per vinti.

Usiamo la terra che ci tirano per fare un passo verso l’alto !
Accettiamo quindi la terra che ci tirano addosso, poiché essa può diventare la soluzione invece che il problema.

Piccola pausa prima di riprendere il lavoro in casa.-

giovedì, aprile 03, 2008


" Quand'ero piccola, da grande volevo diventare un libro.

Non una scrittrice, un libro :


perchè le persone le si può uccidere come formiche. "


Buon giorno mondo !!!

mercoledì, aprile 02, 2008

Le bonheur de ce monde




A voir une maifon commode, propre e belle, un jardin tapiffé d' elpaliers odorans, des fruits, d'excellent vin, peu de train, peu d'enfans, pofféder feul fans bruit une femme fidéle.-

N'avoir dettes, amour, ni procés, ni querelle, ni de partage à faire avecque fes parens, se contenter de peu, n' efpérer rien de Grands, régler tous fes deffeins fur un jufte modéle.-

Vivre avecque franchife e fans ambition, s' adonner fans fcrupule à la dévotion, domter fes paffions, les rendre obéiffantes.-

Conferver l' efprit libre, e le jugement fort, dire fon Chàpelet en cultivant fes entes, ceft attendre chez foi bien doucement la mort.-



Christophe Plantin 




Aprile.....ma sarà vero " dolce dormire " ?
Hey, ma chi è che mi tira via le lenzuola ?..........Vi ricordo che sono in ferieeeeeeeee !

martedì, aprile 01, 2008



Giornata trascorsa sempre in auto, progetto di recinzione con il geometra..3 ore perse quando il tutto si poteva fare in 30 minuti se solo il "professionista" si fosse degnato di arrivare puntuale e non con 2 ore di ritardo...pomeriggio passato da Self a fare spese....faretti, quadri, porta fiori...serata trascorsa nel negozio di abbigliamento a comperare dei pantaloni per mio marito...ed ora abbiamo fatto le 20:00...pensate che sia il caso di continuare nelle pulizie domestiche ?


Uffi !!!


Translatemypage: