My music...

Hello... translate my page...

domenica, gennaio 31, 2010

Dieta e analisi...



1° settimana di dieta... i morsi della fame sono quasi scomparsi...
analisi del sangue : abbastanza O.K. - fuori dai limiti la bilirubina
analisi urina : risultato ritirato e da analizzare con il dottore privato martedì
analisi colesterolo : nei limiti
analisi del seno : lastre da ritirare lunedì mattina in ospedale

Ultima cosa da fare : terapia di calore alla testa, per i dolori, chiedere appuntamento lunedì in ospedale


Dear kiss...

" Baciami, baciami ancora.
Oggi più di ieri.
Oggi come allora. "



LA CLASSIFICA COMPLETA DEI BACI PIU' BELLI

1. Britney Spears & Madonna: MTV Music Video awards 2003
2. Tobey Maguire & Kirsten Dunst: " Spider-Man " 2002
3. Heath Ledger & Jake Gyllenhaal: " Brokeback Mountain " 2005
4. Robert Pattinson & Kristen Stewart: " Twilight " 2008
5. Scarlett Johansson & Penelope Cruz: " Vicky Cristina Barcelona " 2008
6. Lindsay Lohan & Samantha Ronson: Mercer Hotel NYC 2008
7. Angelina Jolie & Brad Pitt: " Mr. and Mrs. Smith ", 2005
8. Freida Pinto & Dev Patel: " The Millionaire " 2009
9. Sasha Baron Cohen & Will Ferrell: MTV Movie Awards 2007
10. Jennifer Aniston & Winona Ryder: " Friends " 2001


Il miglior bacio degli ultimi dieci anni ?
Quello tra Madonna e Britney Spears, in occasione degli MTV Video Music Awards del 2003.
A decretarlo è un sondaggio dei grandi magazzini inglesi Selfridges.
" E' stato uno dei momenti più belli della televisione mondiale - spiega uno dei votanti del sondaggio -. Nessuno si sarebbe mai aspettato un bacio del genere durante l'esibizione ".

sabato, gennaio 30, 2010

Smile, smile and only smile :-)


Un " bentornato" tra noi " al tuo sorriso "Jake !!

venerdì, gennaio 29, 2010

giovedì, gennaio 28, 2010



my mother and my sister to Fort Benoit

martedì, gennaio 26, 2010

domenica, gennaio 24, 2010

io non ricordo




Io non ricordo la casa dei doganieri
sul rialzo a strapiombo sulla scogliera:
desolata mi attende dalla sera
in cui ci entró lo sciame dei miei pensieri
e ci sostó irrequieto.
Libeccio sferza da anni le vecchie mura
e il suono del mio riso non é più lieto:
la bussola và impazzita all' avventura
e il calcolo dei dadi più non torna.
Io non ricordo,
altro tempo frastorna la mia memoria...
un filo si dipanna.
Nè tengo ancora un capo,
ma s'allontana la casa
e in cima al tetto la banderuola
affumicata gira senza pietá.
Nè tengo un capo,
ma io resto sola
a respirare nell' oscuritá.
Oh l'orizzonte in fuga...
dove si accenderà la luce della petroliera !
Il varco é qui ?
Io non ricordo la casa di quella mia sera.
Ed io non sò chi và e chi resta.

venerdì, gennaio 22, 2010

SkyWatch...in the my sky n.4-2010


Cose dall'altro mondo...
Che i turisti avessero spesso le idee un po’ confuse riguardo alla location scelta per le proprie vacanze è cosa risaputa, ma che una coppia in bermuda e infradito giunga in Valle d’Aosta e domandi dov'è la spiaggia, questo è veramente esagerato !
" Hotels.com ", leader nell'hotel booking online, che vanta un’offerta di più di 110.000 strutture in tutto il mondo, ha raccolto le domande più fantasiose rivolte dai turisti alle concierge degli hotel e agli uffici turistici nei vari Paesi.
Il risultato ?
Proprio da non credere.

L’ Italia, ad esempio, è da sempre una delle mete preferite dai viaggiatori di tutto il mondo, che però hanno dimostrato di essere molto confusi ( ? ) riguardo alla storia dei nostri magnifici monumenti.
Ecco quindi che alcuni turisti, curiosi di vedere dal vivo le attività per cui era utilizzato originariamente il Colosseo, hanno chiesto informazioni riguardo all'orario in cui avrebbero potuto assistere ai combattimenti tra gladiatori e alla corsa delle bighe, lasciando basiti gli addetti alle informazioni.
Un turista, visitando Roma, addirittura sperava di farsi un trattamento di fanghi alle Terme di Caracalla...
Il patrimonio storico culturale italiano, secondo l’indagine di Hotels.com, desta un interesse decisamente insolito:
alcuni turisti in viaggio in Sicilia hanno chiesto espressamente se potevano dormire nelle catacombe...
provate ad immaginare invece l’espressione di una guida al Museo Egizio di Torino che si è sentita chiedere: " Scusi, ma questa mummia è morta proprio così ? "
A questo punto, mi sorge spontaneamente una riflessione :
" Non sarebbe meglio, oltre che informarsi su come risparmiare sui biglietti di viaggio, anche informarsi sulla location che si andrà a visitare ? "

lunedì, gennaio 18, 2010

E tu, che bambola sei ?


Le cugine educative di Barbie...

Le American Girls Dolls sono delle bambole da gioco, da collezione oltre che educative, prodotte dalla Pleasant Company ( azienda del gruppo Mattel ) e molto popolari in America.
Queste bambole aiutano a conoscere in modo originale la storia del popolo americano, e rappresentano 9 giovani ragazze, dotate di diverse ed originali personalità, che vivono in differenti periodi storici:
- Felicity rappresenta una ragazza coloniale del 1774
- Addy è una coraggiosa afro-americana che vive nel 1864, durante la guerra civile americana
- Kirsten è una pioniera del 1854
- Josefina è una ragazza ispanica del 1824
- Samantha è una giovane newyorkese dell'età vittoriana
- Kitty rappresenta una ragazza brillante nel periodo della Grande Depressione
- Molly il 1940 e la seconda guerra mondiale.
- Nellie O'Malley dai magnifici occhi blu, dai capelli biondo-fragola e rappresenta una ragazza newyorchese del 1906.

E per ultima Gwen :
- Gwen ha un caschetto biondo spettinato, un vestitino bianco, grandi occhi scuri e un sorriso appena accennato sulle labbra, ma soprattutto ha una particolarità che la distingue da tutte le sue colleghe, lei una casa di bambola non ce l'ha, Gwen è una bambola senzatetto.
Il suo debutto sul mercato dei giocattoli ha creato grande fermento.
American Girls non l'ha accompagnata con una campagna di sensibilizzazione sulla povertà negli Stati Uniti ( pensate che solo a Los Angeles i bambini senzatetto sono circa 10.000 ) e il prezzo, 95 dollari, è decisamente troppo alto per ipotizzare che sia un prodotto destinato a loro.
La società non ha per il momento risposto alle polemiche sul suo prodotto, né spiegato le ragioni alla base della sua commercializzazione.
Ogni bambola, realizzata in vinile di alta qualità, è corredata da un libro che racconta le sue avventure e da una serie di sontuosi vestiti, particolari accessori e mobili in miniatura che rispecchiano la moda del periodo rappresentato.
Addizionalmente, si può avere " l' American Girl of Today " una bambola moderna, su ordinazione, con le caratteristiche del viso della bambina per cui viene commissionata.
Piccole chicce da regalare anche agli adulti che collezionano bambole.
Sicuramente un' idea originale ed innovativa, come la maggior parte dei prodotti Mattel.

Mellow yellow monday...03-2010


domenica, gennaio 17, 2010

JGy


Nel languore amoroso qualcosa se nè và, senza fine; è come se il desiderio non fosse nient'altro che questa emorragia.
La fatica amorosa è questo: una fame amorosa che non viene saziata, un amore che rimane aperto.

venerdì, gennaio 15, 2010

giovedì, gennaio 14, 2010

Provate a leggere...

Strano Ma Vero :

Secnodo un pfrosseore dlel'Unviesrita' di Cmabrdige, non imorpta in che oridne apapaino le letetre in una paolra, l'uinca csoa imnorptate e' che la pimra e la ulimta letetra sinao nel ptoso gituso.
Il riustlato puo' serbmare mloto cnofsuo e noonstatne ttuto si puo' legerge sezna mloti prleobmi.
Qesuto si dvee al ftato che la mtene uanma non lgege ongi ltetera una ad una, ma la paolra nel suo isineme.
Cuorsio, no ?


Slauti.

mercoledì, gennaio 13, 2010

Pulpito roccioso

Il Preikestolen è una formazione rocciosa di granito alta 604 mt. che termina a strapiombo sul Lysefjord, un fiordo nei pressi della città norvegese di Stavanger ed è la maggiore attrazione turistica, nella contea di Rogaland.


Per salire su questa spettacolare sommità è necessario arrivare ad un ostello/rifugio da dove parte il sentiero per raggiungere questa fantastica vetta, raggiungibile prima sia in auto che con mezzi pubblici, eppoi a piedi.
Il sentiero sale in modo piuttosto ripido per circa due ore e mezzo fino ad arrivare sulla piattaforma naturale a strapiombo per oltre 600 mt sul mare.
Da una barca o da un traghetto, è possibile anche ammirare la roccia dal basso.
Comunque, prima di partire personalmente consiglierei un bel paio di trekking oltre alla digitale e alla cinepresa...
Nel frattempo se intanto siete indecisi quando partire per questo fantastico posto, includo in questo mio post un video che vi invito a guardare stando comodamente seduti in poltrona !



martedì, gennaio 12, 2010

My world....on the mountain







Ciao papà...

...

Buon Compleanno papà...



Lo sguardo tuo si vela del tempo che hai vissuto
Morello tu lo eri ed ora sei canuto
I solchi del tuo viso... i vitrei verdi occhi
Ripassan primavere con l'eco dei rintocchi
Immagini di un bimbo che impara a camminare
Ora sei tu quel bimbo e io ti stò a guardare
Le parti della vita si sono capovolte
Mi davi tu le mani... ora qualcun le ha tolte
Avverto questo brivido che non mi fà stare in pace
La carne può dissolversi ma l'anima non tace
Ti guardo mentre dormi il dolce tuo bel sonno
Sei bimbo e ti allontani... vai che ti aspetta il nonno

Earthquake

Un'altro terremoto di magnitudo 4 è avvenuto oggi 12 gennaio, alle ore 09:25.
Lo spavento è stato fortissimo.

Cronaca del  10/01/2010
ore 10.42 

TERREMOTI: SCOSSA 3,9 RICHTER IN PROVINCIA DI MACERATA -
Sciame sismico


Macerata, 10 gen. - (Adnkronos) -

Una scossa di magnitudo 3,9 Richter e' stata sentita intorno alle 9.30 nelle Marche, in un territorio a cavallo fra le province di Ancona, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno. L'epicentro, secondo la Protezione civile regionale, si trova nella zona fra i Comuni di Loro Piceno (Macerata) e di Sant'Angelo in Pontano (Macerata) ad una profondita' di nove chilometri. La scossa e' durata sette secondi.
Dai primi accertamenti non ci sarebbero danni a persone o a cose. La scossa e' stata avvertita con chiarezza dalla popolazione. In molti hanno chiamato i vigili del fuoco per avere informazioni.

Uno sciame sismico è un fenomeno naturale caratterizzato da una lunga sequenza di scosse sismiche di lieve e media intensità, che può durare fino a diversi mesi.
Si differenzia da una serie di scosse di assestamento perché non c'è una scossa iniziale nettamente più forte delle altre.
A volte (ma non sempre) gli sciami sismici sono legati ad attività vulcaniche.

lunedì, gennaio 11, 2010

Perla di saggezza serale

L'uomo di terz'ordine è soddisfatto solo quando pensa come tutti gli altri.
L'uomo di second'ordine è soddisfatto solo quando pensa come pochi.


L'uomo di prim'ordine è soddisfatto solo quando pensa come se stesso.

Mellow yellow monday...02-2010

Los Angeles...

domenica, gennaio 10, 2010

Effeppi...


Stanotte ho sognato che aspettavi alla mia porta.
Eri tu, eri venuto a cercarmi,
nei miei sogni...
Tutto potevo sognare
meno che tu fossi lì
per catturare le mie emozioni,
per ritrovarci ed immergerci nel passato...
Cosa tu avessi in mente
io già lo sapevo,
anche se non volevo crederci
perchè non posso entrare
nel tuo presente...
Io,
poi seppi solo lasciarmi andare...
ad aspettarti in un altro sogno...

venerdì, gennaio 08, 2010

Flight with the heart...


Oramai la notte scende sul mio viso
e vela il cuore di tristezza....
Volo con la mente,
volo con il cuore.
Oramai il galoppare dell'inverno incalza imbizzarito
e l'immagine del tuo corpo
appare come un bagliore nei miei occhi,
privi di speranza,
dove si annida solo il riflesso del tuo viso...
Volo con la mente,
volo con il cuore.
Quel sussurro di vento ricorda solo i lineamenti del tuo corpo,
l'ultimo raggio di sole riscalda leggermente un cuore gelido,
e volo con il cuore...
ma non potrò mai sorvolare il ricordo di averti incontrato.

Ad ogn'uno le sue mutande...


Girovagando nel web, ho letto che domenica 10 gennaio 2010, a New York City si svolgerà la 9° edizione della corsa più pazza del mondo: la No pants subway ride.
Una corsa per la metropolitana della Grande Mela in mutande.
Si avete letto bene, in mutande.
Tutti possono partecipare, nessuno escluso.
La corsa inizia alle ore 15:00 da diversi punti della città, da Brooklyn a Manhattan.
E' sufficiente avere il biglietto della metro e uno zaino dove mettere i vestiti una volta saliti sul vagone.
Si scende alle varie fermate, sempre in mutande, per prendere subito la metro successiva.
Tutti assieme appassionatamente !
E se caso mai, qualcuno vi dovesse chiedere come mai siete in giro in mutande, potete semplicemente rispondere che avete dimenticato di indossare i pantaloni !
Questo happening ha avuto talmente tanto successo negli anni, che viene organizzato anche in altre città del mondo, da Adelaide ad Amsterdam, da Buenos Aires a Londra.
In Italia  ancora non ci ha pensato nessuno...
Hey, non aspettatevi che inizi io... non ci penso proprio !!

giovedì, gennaio 07, 2010

Caffè americano o caffè italiano ?


Il caffè americano, anche se a noi italiani non ci convince, io consiglio di provarlo almeno una volta nella vita...
Avere tra le mani una bella tazza piena di caffè caldo, credetemi, è molto rassicurante e dona la sensazione di quell’atmosfera da viaggi all’estero, colazione in albergo ed eterne discussioni sul perché non si riesca mai a bere un espresso decente fuori dall’Italia.
A New York, per esempio, basta entrare da Starbuks per ritrovarsi in mano un bicchierone di cartone bollente con sopra scritto il proprio nome oppure comprare una delle tante varietà.
In Italia, se vi fornite in una torrefazione, potete farvi macinare il caffè appositamente per le macchine da caffè americano, oppure cercare al supermercato le ditte che lo producono come ad esempio Molinari o Corsini.
Per ottenere un ottimo caffè lungo vi consiglio di comprare una macchina elettrica con il filtro oppure una di quelle manuali.
Starà a voi poi capire quale combinazione di caffè e acqua si preferisce, di solito per ogni tazza d’acqua io metto un cucchiaio di caffè per espresso.

SkyWatch...in the my sky n.2-2010





Non stò pensando a niente


Non stò pensando a niente,
e questa cosa centrale, che a sua volta non è niente,
mi è gradita come l'aria notturna,
fresca in confronto all'estate calda del giorno.
Che bello, non stò pensando a niente !
Non pensare a niente
è avere l'anima propria e intera.
Non pensare a niente
è vivere intimamente
il flusso e riflusso della vita...
Non stò pensando a niente.
E' come se mi fossi appoggiata male.
Un dolore nella schiena o sul fianco,
un sapore amaro nella bocca della mia anima:
perché, in fin dei conti,
non stò pensando a niente,
ma proprio a niente,
a niente...

...


mercoledì, gennaio 06, 2010

Ancora non ci credete ?

®ø$åðìɱåggìø63 ღ
I'm and Jake

Prolungamento di un bacio








Ieri ti ho baciato sulle labbra.
Ti ho baciato sulle labbra.
Intense,
rosse.
Un bacio così corto
durato più di un lampo,
di un miracolo,
più ancora.
Il tempo
dopo averti baciato
non valeva più a nulla ormai,
a nulla era valso prima.
Nel bacio il suo inizio e la sua fine.
Oggi stò baciando un bacio;
non solo con le mie labbra.
Le poso
non sulla bocca,
no,
non più
- dov'è fuggita ? -
Le poso
sul bacio che ieri ti ho dato,
sulle bocche unite
dal bacio che hanno baciato.
E dura questo bacio
più del silenzio,
della luce.
Perché io non bacio ora
né una carne né una bocca,
che scappa,
che mi sfugge.
No.
Ti stò baciando più lontano.

The Giant...

Cosa significa guardare il mondo dall'alto:
il lusso è sempre protagonista 


I lavori per la costruzione del Burj Dubai ( in arabo برج دبي  che significa torre di Dubai ) sono iniziati il 21 settembre 2004 quando l'Emirato era in pieno sviluppo edilizio e terminati il 1° ottobre 2009. Oggi, dopo la crisi economica degli ultimi tempi, le cose sono un pò diverse.
La crisi è stata risolta qualche settimana fà, in occasione del salvataggio dell'empasse di Dubai World, con un prestito all'ultimo minuto, di 10 miliardi di dollari, arrivato a Dubai proprio da Abu Dhabi.
Ognuno ha aiutato l'altro come poteva, Abu Dhabi con il denaro e Dubai con l'immagine.
Presto le centinaia di indicazioni stradali già da tempo posizionate nella città verranno prontamente sostituite in pochi giorni con la nuova dicitura politicamente più corretta.
Infatti, ancor prima di avere un nome, il Burj Dubai non esiste più, l'edificio più alto del mondo ora è il :




In molti vi starete chiedendo : " Cos'è Khalifa ? ".
Vi rispondo subito, non con che cos'è, ma con chi è... Khalifa bin Zayed Al Nayan è il Presidente degli Emirati Arabi Uniti, e sceicco di Abu Dhabi.
E quindi, con fuochi pirotecnici degni di tale nazione, il 4 Gennaio 2010 è stato inaugurato il grattacielo più alto del mondo, il Burj Khalifa (Dubai) :
826 metri di altezza
330.000 tonnellate di cemento
31.400 tonnellate di acciaio
334.000 metri quadrati di suolo calpestabile
160 piani
54 ascensori, che per condurvi ad una altitudine da brivido, in un tempo decente ( ? ) salgono ad una velocità di 64 km orari
visibilità a ben 95 km di distanza
tutti gli interni sono stati arredati da Giorgio Armani
Il Burj Khalifa ( Dubai ) ospiterà ben 700 appartamenti extra-lusso dal piano dal 45 al 108 ( già tutti venduti ) e un hotel di Giorgio Armani che occuperà il piano 37.
Tutti gli altri piani saranno occupati da uffici tranne per il piano 123 e 124, che ospita una terrazza panoramica, aperta al pubblico e coadiuvata da uno shop, una terrazza esterna e un nuovo tipo di canocchiale con annesso uno schermo LCD anzichè il classico oculare..
Un vero grattacielo da guinness dei primati.
La torre è stata progettata da Skidmore, Owings, & Merrill, già autori della Sears Tower a Chicago e della Freedom Tower a New York.
La pianta dell'edificio, circondato da strutture minori, è ispirata alla forma di un fiore di Hymenocallis


Curiosità : Alla costruzione hanno lavorato simultaneamente 12.000 operai e tecnici, giorno e notte.
Nelle 4 estati che si sono susseguite, le squadre di operai e tecnici erano costrette ad effettuare le lavorazioni facendo ruotando la pianta dello scheletro dell'edificio.
Il motivo ?
Seguire l'ombra dell'edificio per riuscire ad evitare l'esposizione diretta al sole tropicale, che surriscaldava l'aria a 45 gradi.

martedì, gennaio 05, 2010


...


Chiedo la grazia di sedere accanto a te.
Lontano dalla vista del tuo volto
il mio cuore non conosce né riposo né sollievo,
e il mio lavoro diviene una fatica senza fine
in un mare sconfinato di fatiche.



lunedì, gennaio 04, 2010

Effeppi...





Sono cent’anni che non ho visto il suo viso,
che non ho passato il braccio
attorno alla sua vita,
che non mi sono fermata nei suoi occhi,
che non ho interrogato
la chiarità del suo pensiero,
che non ho toccato
il calore del suo ventre...

eravamo sullo stesso ramo insieme,
eravamo sullo stesso ramo,
caduti dallo stesso ramo ci siamo separati,
e tra noi il tempo è di cent’anni,
di cent’anni la strada,
e da cent’anni nella penombra
corro dietro a te.

Mellow yellow monday...01-2010




Buona settimana a tutti...
- questa è la mia ultima luna gialla del 31.12.2009 -

domenica, gennaio 03, 2010

Non ci credete vero ?


... non trovate che quasi quasi ci assomigliamo... ?

Translatemypage: